01 marzo 2016
Omaggio a Lucio Dalla, scomparso il 1° marzo di quattro anni fa. In Biblioteca è disponibile la raccolta completa della sua meravigliosa musica. Ho cambiato tante case fino a oggi, ma non c'è stata una che non avesse una finestra, uno straccio di cielo qualunque che si affacciasse sui tetti... ...E' da quello squarcio di cielo e di cuore che vi ascolterò anche quando nessuno mi vorrà più ascoltare, che vi cercherò ancora anche se non mi verrete più a cercare. E' da lì in alto... ...che il mio cu...
  10 febbraio 2016
L'Istituto nazionale di Statistica ritorna a rilevare i dati sugli istituti museali italiani. Sono coinvolti non solo i musei, ma anche tutti gli altri luoghi espositivi a carattere permanente, destinati alla pubblica fruizione presenti sul territorio nazionale: gallerie, pinacoteche, aree e parchi archeologici, monumenti e complessi monumentali con percorsi di visita. L'obiettivo è aggiornare la dotazione e le caratteristiche del patrimonio museale italiano rispetto all'ultimo censimento del 20...
  10 febbraio 2016
Il rapporto fra uomo e animali alla facoltà di zoologia dell'Università di Edimburgo lo si studia, da oggi, anche sulle scene pittoriche di Grotta dei Cervi. Il Prof. Peter Lurz, docente di Ecologia e Zoologia presso l'Ateneo inglese, terrà a breve, ai suoi studenti, una lezione utilizzando le pitture della specialissima cavità preistorica salentina, quale inequivocabile esempio di come "l'uomo abbia sempre cercato di comprendere (e assoggettare ai suoi bisogni, aggiungiamo noi) gli ambienti ch...
  08 febbraio 2016
Concluse le indagini nei livelli inferiori di Grotta del Cavallo, riferibili al Paleolitico medio. A breve anche la chiusura delle ricerche sui livelli superiori dell' Uluzziano e dell'Epigravettiano finale. Ne parlano sull'ultimo numero di Archeologia Viva n. 175/gennaio-febbraio 2016 (pp. 16-27) Lucia Sarti (responsabile dei livelli musteriani) e Fabio Martini (responsabile dei livelli epigravettiani). Già ampiamente nota per l'individuazione dei livelli "uluzziani" che segnavano la fine, in E...
  06 febbraio 2016
Viene arretrata a 300.000 mila anni da oggi la comparsa dei primi strumenti in osso e legno. Almeno 100.000 anni prima della comparsa del Neandertal e del Sapiens sapiens, la specie Homo Heidelbergensis, oltre ad un armamentario di pietra, già costruiva anche splendide armi da getto in legno e immanicature e "martelli" in osso. Sono gli straordinari risultati di lunghi anni di ricerche nel sito di Schoningen, condotti nella Bassa Sassonia in Germania. S'accorciano di altri importanti passi le di...